Tre giorni con Maria Monti
intervista di Mario Biserni, ricca di succose notizie sulla carriera della cantautrice (novembre 2017)
Vinile ripubblicato in edizione limitata

"Il Bestiario"
ripubblicato in vinile in edizione limitata

L'ultimo CD di Maria Monti

Oltre... oltre

Canto a me stessa Il mostro
a due teste


recital
SAVITRI, la scoperta dell'anima e la vittoria sulla morte

gli MP3
di Maria Monti
  Maria Monti sul Corriere della Sera (aprile 2009)

Maria Monti, la donna che inventò i cantautori (Avvenire. agosto 2016)

Molti spettatori di "Vento di Ponente" rimasero colpiti dal personaggio della dura, autoritaria matriarca della famiglia di armatori Ghiglione.

Non tutti sanno che l'interprete di questo personaggio è a sua volta uno dei personaggi più vivaci e inventivi della canzone d'autore del secolo scorso.

Maria Monti esordì nei cabaret milanesi alla metà degli anni Cinquanta, in un periodo di vivaci fermenti nel mondo dello spettacolo.

Da allora ha contribuito come cantante a spettacoli, concerti, interventi a festival.

Qualcuno ricorda la sua partecipazione al Festival di Sanremo, dove nel 1961 interpetò con Giorgio Gaber la spiritosa Benzina e cerini.

Ma indimenticabile fu la sua apparizione allo storico concerto della Festa dell'Unità di Bologna nel 1974, con Dalla, De Gregori e Venditti.

Backstage di una produzione in EgittoDi questo periodo ci restano diversi album, incisi con il chitarrista Luca Balbo: Maria Monti e i Contrautori, Il Bestiario, Muraglie: canzoni che si staccavano dalle logiche commerciali per esplorare temi e argomenti inusitati e stimolanti.
Il primo telefilm italianoLa Maria Monti attricenon è meno innovativa e originale.

Nel 1959 fu la protagonista del primo telefilmitaliano: La svolta pericolosa,di Gianni Bongioanni.

Indimenticabile il suo contributo a Giùla testa di Sergio Leone, mentre straordinariaè stata la sua interpretazione in Novecento e Strana lavita di Bertolucci, senza contare la sua attività nelle produzionicinematografiche di Leto, Bolognini e M. Risi.

In teatroè stata applaudita in alcune commedie con Paolo Poli (Il candelaio,Il diavolo) e in musical come Pardon Monsieur Molièredi Garinei-Terzoli-Vaime. 

Le sue ultime fatiche: Il mostro a due teste, un recital di un'ora e mezza presentato nel 2005, e Savitri, con la Compagnia Teatro il Quadro e la regia di Agostino Marfella, presentata nel novembre 2007.

In televisionele sue apparizioni sono innumerevoli: l'abbiamo vista nel 1967 nello spassosoCircolo Picwick, diretto da Gregoretti, e in Il calzolaio diVigevano; poi nei Promessi Sposi realizzato da S. Nocita; piùrecentemente in Angeli Caduti di Fenoglio e in Vento di Ponente,dove interpretava un personaggio tutt'altroche banale.
Nel 2007 ha contribuito alla serie Nebbie e Delitti, con Luca Barbareschi. 
Vento di ponenteQuesto sito è dedicato a Maria Montiattrice teatrale, di cinema e di televisione. A Maria Monti interpretedi canzoni folk e canzoni satiriche. A Maria Monti cantautrice di rara originalità e raffinatezza. 

  

 

Biografia e discografia in WikipediaCONTATTONOV 2017